• Sab. Gen 16th, 2021

Bacche di Goji

Dic 7, 2020

Bacche di Goji

bacche di goji

Le bacche di Goji sono originarie di alcune parti dell’Asia, in particolare della regione montuosa himalayana del Tibet, dove sono state utilizzate per migliaia di anni per scopi medicinali e spirituali. Qui troverai più comunemente bacche di goji essiccate e polvere di bacche di goji, che puoi acquistare entrambe nei negozi di alimenti naturali e nei supermercati ben forniti. Le bacche di goji essiccate hanno un sapore distinto che ricorda i mirtilli rossi o un’amarena. Le bacche di Goji come anche le Bacche di Alchechengi sono frutti altamente antiossidanti che rilasciano lo stress ossidativo e forniscono molti benefici protettivi per la salute, come la prevenzione dei danni ai radicali liberi. Il loro indiscusso potere antietà è uno dei motivi principali per cui oggi le bacche di Goji sono così famose e ricercate.

Tradizionalmente, le bacche di goji essiccate vengono cotte prima del consumo. Sono spesso usate nelle zuppe cinesi e nelle tisane. Vengono anche utilizzare nella produzione di tinture, vino e succhi di frutta. Le bacche di Goji sono spesso incluse nelle formule a base di erbe. Come tutte le bacche, le bacche di goji contengono una grande dose di sostanze fitochimiche, che sono composti presenti nella frutta e nella verdura, nei cereali integrali e in altri alimenti a base vegetale che proteggono da varie malattie. Sono anche ricche di molti micronutrienti come la vitamina A, la vitamina C e il ferro e contengono tutti gli 8 amminoacidi essenziali umani che non produciamo naturalmente e che dobbiamo ottenere dal cibo. Una porzione di bacche di goji contiene 4 grammi di proteine ​​e 3 grammi di fibre.

Quando acquisti bacche di goji essiccate, controlla l’etichetta della confezione per assicurarti che non ci siano zuccheri aggiunti o conservanti come l’anidride solforosa, che a volte viene aggiunta alla frutta secca per preservarne il colore. Conserva le bacche di goji essiccate in un luogo fresco e buio (la tua dispensa va bene). Si conservano per almeno un anno, assicurati di tenere le bacche essiccate lontano dall’umidità per evitare che si aggreghino.

Le pregiate Bacche di Goji Bio di CiboCrudo provengono dagli altipiani innevati del Tibet, dove le piante vengono irrigate dallo scioglimento dei ghiacciai. Quindi le Bacche mature vengono raccolte a mano e messe ad essiccare al sole per circa una settimana. Questi antichi metodi artigianali permettono di preservare l’integrità delle salutari Bacche.

Bacche di Goji il superfood

Nel corso degli anni, le bacche di goji sono diventate popolari grazie alla loro accettazione da parte del pubblico come “superfood” con proprietà antiossidanti e nutritive altamente benefiche. Il contenuto di carotenoidi nelle bacche di goji ha guadagnato molta attenzione grazie ai suoi effetti benefici, tra cui proprietà antiossidanti sulla vista, retinopatia e degenerazione maculare. Le bacche sono ricche di sostanze fitochimiche antiossidanti e questi antiossidanti sono in grado di svolgere una serie di funzioni. Complessivamente hanno concentrazioni significative di fitosteroli, grassi monoinsaturi, antiossidanti, aminoacidi essenziali, oligoelementi, fibre e vitamine liposolubili. I polisaccaridi della bacca di Goji, ad esempio, sono una medicina tradizionale cinese ben nota e un alimento tonico da molti anni.

Bacche di Goji cosa contengono

Le bacche di Goji contengono 4 polisaccaridi unici al mondo chiamati LBP . Numerosi studi scientifici hanno attribuito a questi polisaccaridi la capacità di aumentare il numero di globuli bianchi , oltre a potenziare la capacità dei fagociti per difendere l’organismo umano dai patogeni. È stato riportato che la miscela di polisaccaridi altamente ramificati e proteoglicani negli LBP esercita effetti neuroprotettivi oculari . Le bacche di Goji, che contengono un profilo specifico delle specie di carotenoidi , hanno metaboliti carotenoidi elevati, con la zeaxantina che costituisce quasi il 60% dei carotenoidi totali nel frutto . I carotenoidi sono i principali pigmenti naturali responsabili dei colori giallo, rosso e arancione di molti tipi di frutta e verdura. Le caratteristiche protettive degli estratti di bacche di goji sulle cellule della retina sono state dimostrate nella fase iniziale della degenerazione della retina in studi sia sull’uomo che sugli animali.

Disintossicati con le bacche di Goji

Le bacche di goji disintossicano dal mercurio e ne limitano i danni. Il mercurio è il metallo pesante più dannoso che si trova in natura e, sfortunatamente più o meno quasi tutti noi siamo esposti alla sua tossicità. L’intossicazione da mercurio può causare danni al sistema nervoso centrale e periferico, oltre ad agire negativamente su cuore, reni e sistema immunitario. Il selenio, presente in grandi quantità in questi frutti rossi, è il principale antagonista del mercurio. All’interno del nostro organismo il selenio, quando viene a contatto con il mercurio, reagisce formando un sale inattivo facilmente eliminato dall’organismo attraverso l’urina.

Le bacche di Goji contengono tre volte più ferro degli spinaci caratteristica che le rende un perfetto integratore naturale per chi soffre di anemia. Il ferro, infatti, è fondamentale per la sintesi della mioglobina e dell’emoglobina, una proteina globulare che svolge il ruolo di trasporto dell’ossigeno e la cui carenza può provocare stanchezza fisica e mentale.

CIBO CRUDO

Bacche di Goji quando mangiarle

Il momento migliore per mangiare queste bacche è durante la prima parte della giornata e soprattutto a colazione, quando il nostro corpo ha bisogno di più energia e quindi zucchero. Si possono mangiare così come sono al mattino da sole o mescolate con yogurt o un bicchiere di latte. Ma nulla impedisce di provare altri abbinamenti, mescolarli con altra frutta in una macedonia, o preparare frullati. Le bacche di Goji possono essere utilizzate anche per preparare deliziose tisane.

CIBO CRUDO