Come scegliere una lavatrice

Se non è più possibile la riparazione della lavatrice ed è necessario acquistarne una nuova il mercato offre una vasta gamma di modelli di lavatrici, adatti a soddisfare le esigenze di tutti gli utenti. Quindi, innanzitutto, bisogna stabilire per quale tipo di utenza si intende acquistare la lavatrice. Ci sono modelli con carico dall’alto o frontale, con o senza centrifuga ed essenzialmente in due grandi categorie: quelle a carico basso (6 kg) e quelle a carico alto (8 kg). Inoltre ci sono le lavatrici slim che occupano meno spazio, ideali per chi vive in un piccolo appartamento. Capienza e consumi. Un altro fattore importante da considerare nella scelta della lavatrice è la sua capienza.

Prima di tutto, bisogna decidere che tipo di lavatrice si desidera acquistare. Ci sono tre principali categorie: carico dall’alto, carico frontale e senza oblò. Ognuna ha i propri pro e contro. Le lavatrici con carico frontale sono più versatili in quanto possono lavare anche grandi quantità di indumenti, sono meno rumorose delle altre due categorie e consumano meno acqua; tuttavia, occupano più spazio e necessitano di un po’ più di tempo per essere scaricate.

Lavatrice: caratteristiche da prendere in considerazione

  • Dimensioni della lavatrice: prima di acquistarla, controllate le dimensioni della vostra lavanderia e scegliete un modello che si adatti bene.
  • Tipo di carico: se avete solo la possibilità di caricare la lavatrice frontalmente, sceglietene una con questo tipo di carico; se invece avete lo spazio per caricarla anche dal retro, potrete optare per una modello più capiente.
  • Capacità di carico: come detto prima, valutate attentamente lo spazio a disposizione per la lavatrice; generalmente le capacità vanno da 5 a 10 kg, quindi sceglietene una che vi consenta di lavare il bucato necessario.
  • Velocità di centrifuga: è importante che la centrifuga della lavatrice abbia una velocità adeguata in base al tipo di bucato che dovete lavare (ad esempio, per il bucato delicato è meglio optare per una lavatrice con velocità di centrifuga più bassa); in ogni caso, le lavatrici moderne hanno generalmente una centrifuga molto potente.
  • Classe energetica: le lavatrici moderne sono molto efficienti dal punto di vista energetico, quindi sceglietene una che sia classificata come A+++ (la più efficiente sul mercato); in questo modo, non solo risparmierete sulla bolletta elettrica, ma contribuirete anche a ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente.

Consumo energetico della lavatrice

Il consumo energetico è uno dei criteri più importanti da prendere in considerazione nella scelta di una lavatrice. Ricordatevi che più alto è il consumo, maggiore sarà la bolletta della luce. In commercio ci sono lavatrici di tutti i tipi, dalle più economiche alle più costose, quindi scegliete quella che rispecchia le vostre esigenze anche in termini di consumo energetico.Ognuno ha le proprie necessità in fatto di funzioni e programmi della lavatrice. Alcuni preferiscono una macchina con pochi programmi ma ben funzionante, altri invece prediligono macchine con moltissimi programmi, anche se spesso queste non sono molto efficienti.

Lavaggio delicati lavatrice

Una buona lavatrice deve avere una capacità di lavaggio delicati, in modo da non rovinare i capi più delicati. Se il vostro bucato contiene magliette e camicie, assicuratevi che la lavatrice possa gestirli in modo adeguato. Vi consigliamo di controllare questo aspetto prima di procedere con l’acquisto.

La centrifuga della lavatrice

Quando si acquista una lavatrice, bisogna tenere in considerazione il numero di giri della centrifuga che riesce a imprimere. Questo dato è molto importante, perché influisce sul livello di pulizia che la lavatrice riesce a ottenere. In generale, più sono i giri della centrifuga e migliore sarà la pulizia dei capi. Tuttavia, più alti saranno anche i consumi energetici.Alcuni modelli di lavatrici offrono la possibilità di regolare i giri della centrifuga in base al tipo di tessuto che si sta lavando. Ad esempio, se si lava una maglietta sottile é meglio settare un numero basso di giri, mentre per una coperta é meglio impostarli a 1000 o 2000 giri al minuto.

Lavatrice a carica dall’alto

La carica dall’alto è il metodo più comune di carica per le lavatrici. Questo significa che la lavatrice deve essere collocata in un vano apposito, sollevata da terra tramite una pedana o da un mobiletto su cui poggiare. La maggior parte delle lavatrici a carica frontale sono caricate in questo modo. Le lavatrici a carica dall’alto sono più facili da caricare, anche se l’apertura è più piccola rispetto alle lavatrici a carica frontale. Inoltre, queste ultime sono meno rumorose e richiedono meno energia elettrica.

Bestseller No. 2
Lavatrice da 6 kg, A++, 1000 giri Aquastop
Lavatrice da 6 kg, A++, 1000 giri Aquastop
Nuova Classe efficienza energetica: F
247,24 EUR
OffertaBestseller No. 3
Hisense WFVC6010E - Lavatrice a Carica Frontale 6 Kg, 1000 rpm, 15 Programmi, Display LED, Programma Rapido, Partenza Ritardata, Child Lock
Hisense WFVC6010E - Lavatrice a Carica Frontale 6 Kg, 1000 rpm, 15 Programmi, Display LED, Programma Rapido, Partenza Ritardata, Child Lock
6kg slim con display digitale; Programma rapido per capi puliti in soli 15 min.; Cestello a fiocchi di neve, design Hisense per lavaggio delicato
308,70 EUR −29,81 EUR 278,89 EUR

Ultimo aggiornamento 2023-01-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API